CHIESA RUSSA

La chiesa di Cristo Salvatore fu costruita a Sanremo nei primi anni del Novecento dalla nobiltà russa, che aveva scelto la città come luogo turistico e per soggiorni curativi. Verso la fine del secolo precedente, quando il numero degli ospiti stranieri provenienti da diversi stati e continenti si stabilizzava, ogni comunità residente nella città del fiori aveva la consuetudine di erigere un luogo dedicato al proprio culto; infatti, a Sanremo si contavano otto templi di riti diversi.

 Fu così che anche il migliaio di fedeli ortodossi, nel 1912, posarono la prima pietra della chiesa, all’inizio della Passeggiata Imperatrice (così chiamata in riconoscenza della zarina Maria Aleksandrovna, moglie di Alessandro II, che per prima elesse Sanremo a luogo di lunga vacanza, al termine della quale donò alla città le palme tuttora presenti sul corso).  Nonostante il disegno originale fosse dell’architetto russo Aleksej Scusev, questi non intervenne mai nelle fasi di realizzazione ed il progetto definitivo fu affidato all’ingegnere Pietro Agosti, che si occupò della totale esecuzione. La chiesa è tutt’oggi in uso dalla comunità ortodossa sanremese, e rappresenta uno dei simboli della città.

Traduzione in Cirillico – Cyrillic translation 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.