Del Frate Marisa cantante, soubrette, attrice.

La sua carriere di cantante inizia a Capri nel 1956 con il terzo posto ad uno dei tanti Festival dell’epoca, prosegue l’anno dopo con la vittoria a quello di Napoli che la porta a presentare due canzoni al Festival di Sanremo. con , È molto facile dirsi addio e Ho disegnato un cuore, che però non riesce a portare in finale. Erminio Macario la scrittura per la rivista Chiamate Arturo 777 di Grimaldi e Corbucci, lanciando la sua lunga carriera di soubrette e di attrice di teatro leggero con i maggiori capocomici dell’epoca: Carlo Dapporto, Giustino Durano, Gino Bramieri. Con Raffaele Pisu e Corrado firma trasmissioni di successo cantando canzoni, recitando parodie e imitazioni.