Torneo di Scopone 1938 – 39

Assiduo frequentatore della “corte” di De Santis, gestore del Casinò di Sanremo e di Villa d’Este nei primi anni 30 del secolo scorso,  il Maestro e compositore Pietro Mascagni, continuò, anche nella quiete della Riviera, ad essere impegnato, sia nella sua veste ufficiale di artista che in quella del vacanziere dedito ad interminabili partite di scopone scientifico con collaboratori musicali, ed alti dirigenti della Casa da Gioco. Memorabile, a questo titolo, è il Torneo nazionale di Scopone, organizzato nel 1938 nella sala comune sgomberata delle roulette, e sponsorizzato anche nella pubblicità, dalla vasta fama del grande musicista toscano.       La manifestazione ebbe un successo insperato , in particolare nella seconda edizione grazie anche al Premio cospicuo per l’epoca in cui il paradiso economico erano le mille lire al mese.