Francesco Pastonchi poeta

Francesco Pastonchi è stato l’animatore dei Lunedì Letterari che ha creato ed organizzato per oltre un decennio sino allo scoppio della seconda guerra mondiale.

Ne è stato più volte anche il protagonista, come documenta questa fotografia pubblicata sulla rivista del Casinò con questa didascalia; “ha appena terminato di commentare da par suo il XXXI° canto del Paradiso di Dante Alighieri e rivolge un ringraziamento al magnifico pubblico che ha seguito con ammirabile intelligenza il ciclo di conferenze che hanno avuto vastissima risonanza in Italia ed all’estero”.   Francesco Pastonchi nativo di Riva Ligure (31 dicembre 1874) apparteneva ad una delle più antiche famiglie di Sanremo, dove frequentò liceo Cassini di Sanremo, nel 1892, proseguendo gli studi a Torino per iscriversi alla facoltà di lettere, senza mai laurearsi. Partecipò attivamente alla vita culturale torinese, frequentando la Società di cultura e stringendo amicizia con famosi intellettuali del tempo fra i quali spicca il più giovane Guido Gozzano.  Nel marzo 1933, chiamato a dirigere i Lunedì Letterari dal gestore illuminato Luigi de Santis,  Pastonchi invitò Paul Valéry, nella foto a sinistra, a tenere una conferenza nel Giardino d’inverno del Casinò di Sanremo.