Padre GIOVANNI SEMERIA

Giovanni Semeria, nato Coldirodi, frazione collinare di Sanremo il 26 settembre 1867 è stato un oratore e scrittore italiano, uno degli uomini pubblici più in vista del cattolicesimo italiano della prima metà del XX secolo, fondatore della Giovine Orchestra Genovese nel 1912.  

Entra, a 15 anni, nel noviziato dei barnabiti del Carrobiolo a Monza dove riceve l’abito religioso l’8 ottobre 1882 ed emette i primi voti il 22 ottobre 1883. Diviene sacerdote il 5 aprile 1890, quando non aveva ancora compiuto i ventitré anni. Il suo impegno prioritario si concentra sulla questione dei rapporti tra Stato e Chiesa, il dissidio tra Scienza e Fede, il rinnovamento del Pensiero Cristiano e la causa dei poveri nelle aree depresse del meridione devastate dai riflessi della Prima guerra mondiale. Esponente del giovane pensiero cristiano, trionfa dai pulpiti delle basiliche romane, in particolare quella di San Lorenzo in Damaso alla Cancelleria. Durante le sue prediche la folla si accalca, invade l’abside e i gradini dell’altare maggiore nella speranza di ascoltare colui che sta divenendo uno dei più richiesti e popolari oratori sacri della capitale.   La sua prerogativa è quella di aprire, nei suoi discorsi, alla speranza, e ad un rinnovamento che trova non pochi ostacoli nella Chiesa del tempo, ma che farà poi da riferimento per molti giovani ed intellettuali di fine Ottocento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.