Agosti ing. Pietro Podestà

Pietro Agosti, nato a Bordighera nel 1873 è stato uno degli ingegneri più attivi sino ai primi anni 30 ed ha rivestito la carica di Podestà di Sanremo, un compito gravoso che ha svolto con perizia e serietà senza cedere ai forti condizionamenti speculativi; cosa che però gli è costata la vita. Negli anni in cui ha potuto farlo, ha rinnovando la città ed ha lasciato al suo successore Giovanni Guidi i progetti già pronti per continuare la trasformazione.

Agosti ha realizzato o contribuito alla realizzazione dei più prestigiosi edifici della città come la Chiesa Russa, Villa Spinola (poi Hotel King), Palazzo Bellevue, Castello Devachan, Hotel Parigi, Hotel Savoy, la vecchia stazione ferroviaria, la fontana di Villa Ormond, e numerose ville.              Ha interpretato, innovandoli, gli stili in voga all’inizio del XX secolo, che dall’originario eclettismo, il liberty ed il déco, virarono verso la progettazione razionalista.  Laureatosi in ingegneria civile il 3 settembre 1896, PietroAgosti inaugurò la sua carriera progettando alcuni elementi della chiesa di Bussana Nuova  dove ideò sia  la tomba di Don Lombardi, che il portale maggiore.   Una delle foto lo mostra sulla scalinata del Santuario assieme a Viglieri, il radio telegrafista della sfortunata spedizione di Nobile al Polo Nord, nel giorno in cui venne a Bussana per compiere il voto acceso dalla madre nel periodo in cui si trovava nella tenda rossa assieme ai compagni, in attesa della salvezza.  Nel 1925 Agosti produsse i primi due rilievi planimetrici dei ruderi romani dell’antica Villa Matuta sita alla Foce in Sanremo fornendo, quindi, la più antica documentazione del sito archeologico e corredandola anche delle fotografie che appaiono nell’articolo specifico.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.