Dorelli Jonny

Johnny Dorelli, nome d’arte di Giorgio Domenico Guidi, famoso cantante, attore comico e non, conduttore radiotelevisivo trascorre l’infanzia negli Stati Uniti, dove suo padre Aurelio Guidi, tenore di professione e noto sulle scene come Nino D’Aurelio, ha cantato per molti anni.  Iscritto alla High School of Music and Art di New York Joonny studiò contrabbasso e pianoforte  facendosi notare in diversi concorsi televisivi per giovani talenti. Al suo rientro in patria nel 1955 sottoscrive un contratto con la CGD di Teddy Reno, per la quale incide i primi brani statunitensi caratterizzandosi con il suo stile elegante e confidenziale all’americana allora dominato da  Natalino Otto. Si esibisce al piano ed è con questo strumento che nel Giardino d’inverno accompagna le giornate e le serate al Casinò dei 2000 partecipanti del Congresso della Supercotremaggiore  di Sanremo nella primavera del  1955. Johnny Dorelli ritornerà sullo stesso palcoscenico altre nove volte per partecipare alle edizioni del Festival di Sanremo arrivando otto volte in finale. vincendone due consecutivi con Domenico Modugno: Nel blu dipinto di blu e Piove.