Festival della Canzone Italiana

 Fra le migliaia di date, definite “storiche”, spicca in Italia anche la sera del 29 gennaio 1951, quando, fra l’indifferenza delle poco meno di duecento persone ancora intente a cenare, nel Giardino d’inverno del Casinò nasceva il primo Festival della Canzone italiana. 

A condurlo, come presentatore, era Nunzio Filogamo che ne avrebbe poi curato anche le tre edizioni successive, ripetendo ogni volta il fatidico tormentone “miei cari amici vicini e lontani”. 

Di questa amata ed detestata manifestazione è stato detto tutto il possibile; ogni italiano, ormai, ne conosce i più riposti risvolti, veri o inventati che siano; alla radio ed alla televisione, salvo poche eccezioni, ogni occasione può essere ricondotta ad un episodio, ad una canzone, ad un artista del Festival e, quindi, sottintendere il nome della città.  Di seguito si può consultare l’elenco delle foto a disposizione, in gran parte riferibili agli anni in cui il Festival si svolgeva nel Giardino d’Inverno del Casinò Municipale: